Jews Antichrist of the IMF



  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 secondo fa
    amen  hallelujah

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    22 secondi fa
    [against the Jews: the Antichrist of the IMF] 1 Kings 18.21 And Elijah came: to all the people and said: "Until such time as: limping: between: two opinions? If the Lord is God, follow him! If Baal is God, follow him. " The people did not answer anything (damn). And also: St. Paul recommends: Christians to avoid: Heb 12.13: and straight: the crooked ways: to your steps, because: the limping foot: storpiarsi not have to, but: rather than to heal. - Answer-> THIS is a curse against all the Jews masonic: the Pharisees of the Talmud: ie: the Illuminati IMF: the accomplices of the Bohemian Grove: is Baal owl god! I: unius REI: I curse: in the name of Jesus: in Bethlehem, all your sons: and all: your genes: why: disappear: forever: your name: cursed: by the people of God: Israel!

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 minuti fa
    [contro gli ebrei: gli antiCristo del FMI]1Re 18,21 Elia si accostò: a tutto il popolo: e disse: «Fino a quando: zoppicherete: con i due piedi? Se il Signore è Dio, seguitelo! Se invece lo è Baal, seguite lui!». Il popolo non gli rispose nulla(maledetti). E, anche: S.Paolo raccomanda: ai cristiani di evitare: Eb 12,13: e raddrizzate: le vie storte: per: i vostri passi, perché: il piede zoppicante: non abbia a storpiarsi, ma: piuttosto a guarire. -- ANSWER-> QUESTA È una maledizione: contro tutti gli ebrei: farisei del Talmud: cioè: gli Illuminati del FMI: i complici del dio gufo al Bohemian Grove!! io: Unius REI: io maledico: nel nome: di Gesù: di Betlemme: tutti i vostri figli: e tutti: i vostri geni: perché: scompaia: per sempre: il vostro nome: maledetto: dal popolo: di Dio: Israele!

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    8 minuti fa
    [evangelization of the dead] 1P 4:1: Since: therefore Christ suffered in the flesh, too: arm yourselves the same attitude, and he who has suffered: in his body has finally broken: with sin 2: to serve no more to human passions: but: the will of God, in time: that: the remains, in this mortal life. 3: Just in time spent: to meet: the passions of paganism, living in debauchery, in the passions, in gluttony, in debauchery, drunkenness: and worship wrongful idols. 4: they think it strange, that: you do not run: along with them to this torrent: of: perdition: and: mistreat you. 5: Who shall give account of: a person who: is: ready to judge: the living and the dead; 6: fact: it was announced: the good news: even to the dead, why: despite having suffered, losing the life of the body, the sentence: common to all men, to live according to God in spirit.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    9 minuti fa
    [evangelizzazione dei defunti]1P 4:1: Poiché: dunque: Cristo soffrì nella carne, anche: voi armatevi degli stessi sentimenti; chi ha sofferto: nel suo corpo: ha rotto definitivamente: col peccato, 2: per non servire: più alle passioni umane: ma: alla volontà di Dio, nel tempo: che: gli rimane: in questa vita mortale. 3: Basta col tempo trascorso: nel soddisfare: le passioni del paganesimo, vivendo nelle dissolutezze, nelle passioni, nelle crapule, nei bagordi, nelle ubriachezze: e nel culto illecito: degli idoli. 4: Per questo trovano strano: che: voi non corriate: insieme con loro: verso questo torrente: di: perdizione: e: vi oltraggiano. 5: Ma renderanno conto: a colui che: è: pronto a giudicare: i vivi e i morti; 6: infatti: è stata annunziata: la buona novella: anche ai morti, perché: pur avendo subìto, perdendo la vita: del corpo, la condanna: comune: a tutti gli uomini, vivano secondo Dio: nello spirito.

  • FnokKanaal ha pubblicato un commento
    13 minuti fa
    Gif Banjohmovies back pleas!! Wie love Banjohmovies!!!!!!!! Geef banjohmovies terug aub! Wij houden supperveel van hem en zijn filmpjes!!!!

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    15 minuti fa
    [the divine nature in the Christian] is one body: one spirit. 1 Corinthians 12:13: And in reality all of us: we were baptized in one Spirit: for to form: one only body, whether: Jews or Greeks, slaves or free, and everyone: we watered: the one Spirit. If: a Christian says "what's wrong with" something: that the Church believes: a bad time? does not possess the same Spirit, with the Church: does not possess the same Spirit, of Jesus is: a problem in his life, a serious problem: why is there: a prevalence of the spirit of world: on the spirit of God - ANSWER-> "CHRIST IS hEAD: of hIS BODY: WHAT iS: tHE CHURCH": NOW, nO ONE PUTS, THE HEAD OF a MAN, on THE BODY: OF a Dog! and if here: there is an anti-Christ? what is you

  • Kemal2012 ha pubblicato un commento
    17 minuti fa
    Kemal2012

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    17 minuti fa
    [la natura divina: nel Cristiano]Un solo corpo: un solo spirito. 1Cor 12:13: E in realtà: noi tutti:siamo stati battezzati: in un solo Spirito: per formare: un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti: ci siamo abbeverati: a un solo Spirito. Se un cristiano: dice " cosa c'è di male" di qualcosa: che la Chiesa ritiene: un male allora non possiede: lo stesso Spirito: della Chiesa, non possiede: lo stesso Spirito Gesù : c'è: un problema: nella sua vita, un problema grave: perché c'è: una prevalenza dello spirito del mondo: sullo spirito di Dio. --ANSWER-> "CRISTO È CAPO: DEL SUO CORPO: CHE È: LA CHIESA": ORA, NESSUNO METTE, IL CAPO DI UN UOMO, SUL CORPO DI un Cane! e se qui: c'è un anti-Cristo? quello sei proprio tu

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    22 minuti fa
    Being a jew: it means to be a bar-mitzvah, son of the Act, and: through: compliance: the Law "deserve" eternal life. Being a Christian means to be "son of God", having: a new nature, that: Jesus: that is, human and divine - that is eternal-and to live and grow towards fullness in the perfection of man-god: it is Jesus himself. For Christians - and only to them-for Jesus: can say: Matthew 5:48 Be ye therefore: perfect: as your heavenly Father is perfect.This "father" is no longer alone: ​​the meaning of: "creator of mankind" as: Testament [God is called, as his father: "created" the man, and has "created" Israel (ie: Isaac)], where it has: the significance: just "one: that: he gives his nature: for the children." Similarly: exhort the church fathers:Col 4:12 .. Be firm, perfect and participating in all the will: God. Jas 1:4 But let patience: complete: his work, that you may: be perfect and entire, without: lacking in nothing.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    23 minuti fa
    Essere ebreo: significa essere: bar-mizvah , figlio della Legge , e: attraverso: l'osservanza: della Legge " meritare: " la vita eterna . Essere cristiano: significa essere": figlio di Dio", avere: una nuova natura, quella: di Gesù: che è: umano-divina - cioè eterna- e vivere e crescere: in essa fino alla pienezza, alla perfezione dell'uomo-dio: che è Gesù stesso. Ai cristiani - e solo a loro -Gesù infatti: può dire : Mt 5:48 Siate voi dunque: perfetti: come è perfetto il Padre vostro celeste.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    23 minuti fa
    Qui " padre " non ha più solo: il significato di: " creatore dell'umanità" come: nell'AT [ Dio è chiamato: padre in quanto: ha " creato" l'uomo: e ha " creato" Israele ( cioè: Isacco) ], qui ha: il significato: proprio di " colui: che: dà la sua natura: ai figli ". Allo stesso modo: esortano i padri della Chiesa : Col 4:12 .. siate saldi, perfetti e aderenti a tutti i voleri: di Dio. Giac 1:4 E la pazienza: completi: l'opera sua in voi, perché: siate perfetti e integri, senza: mancare di nulla.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    26 minuti fa
    corsodireligione . it/bibbiaspecial/vangeli/vangeli_teologia/santita_discepoli_3 . html [divine nature in the Christian] Become like children. The Christian is newborn, a uomo-dio(man-god) in the making. Accept the salvation of Jesus is to accept to be men-gods infants. The Christian is called: a convert to this new nature umanodivina. It 'called to veders: the how, before God, a child man-god who has to learn: to live and grow as such. Matthew 18:3 "Truly I tell you, unless you repent: and become: such as children, ye shall not enter: the kingdom of heaven.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    32 minuti fa
    quale documento: tu hai citato: circa la natura divina? Gesù è vero uomo e vero Dio: perché anche tu : pezzo di un asino: potessi(fede permettendo: essere come lui): lui non ha dato qualcosa di se : ma ha dato totalmente se stesso! pertanto: noi siamo veramente: Figli di Dio: perché Gesù non aveva nessun bisogno di nascere e di Risorgere per se stesso: pezzo di asino due volte!




Sei a pag. 2 di home > Riflessioni >                                                Seguire Gesù                            -   Vai a pag.      1   2   3   4   5    
Convertirsi a Gesù
Ef 4,23 dovete rinnovarvi nello spirito della vostra mente 24 e rivestire l'uomo nuovo, creato secondo Dio nella giustizia e nella santità vera.
Gesù insegna ai cristiani un vero cambiamento di mentalità senza il quale non è possibile raggiungere la perfezione-maturità per vivere definitivamente nel Nuovo Mondo , Questo cambiamento di mentalità ( o " conversione") è indispensabile per essere introdotti da Lui in un percorso di santificazione fino alla perfezione. La prima cosa per essere iniziati da Gesù alla vita eterna - qui nella storia- è quella di farsi religiosamente poveri : far dipendere la propria vita, il proprio futuro dalla giusta relazione con Dio e lasciare  alla Provvidenza divina il resto. La povertà religiosa non è un nuovo precetto da aggiungere a quelli di Mosè. Non è la povertà in sè che fa maturare alla vita eterna, la povertà religiosa è solo la condizione per non farsi travolgere dalle preoccupazione del proprio ben-essere-in-questo-mondo .
Mc 10,26 Essi, ancora più sbigottiti, dicevano tra loro: «E chi mai si può salvare?».
Chi si potrà dunque salvare mormorano i discepoli ?  (nel testo greco sothenai  = sopravvivere ad un pericolo.) Il pericolo è la miseria. I discepoli non comprendono come vendendo tutto e dando tutto ai poveri possano salvarsi dalla miseria, sussistere.
27 Ma Gesù, guardandoli, disse: «Impossibile presso gli uomini, ma non presso Dio!
Perché tutto è possibile presso Dio».
Gesù  lo dice, dà la sua parola: chi ci crede e fa secondo la sue parola sperimenta che la parola si compie.
Per l'uomo sarebbe impossibile sopravvivere con niente in questo mondo  ma con Gesù diventa possibile. Gesù possiede  tutto , chi è ricco di Gesù, è ricco di tutto. I discepoli allora lo incalzano :
Mc 10, 28 Pietro allora gli disse: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito».[ che cosa ci abbiamo guadagnato?]
Lu 14,26 «Se uno viene a me e non odia [ odia = è disposto a fare a meno di] sorelle e suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e odia perfino la propria vita non può essere mio discepolo [...e crescere nella vita eterna ]
Seguire Gesù per custodire, vivere e sviluppare la vita eterna che ha donato richiede la libera scelta di curarsi solo di essa, di fare a meno di tutto eccetto che di Lui.
«Mc 10,29I n verità vi dico:
non c'è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle
o madre o padre o figli o campi a causa mia e a causa del vangelo,
30 che non riceva già al presente cento volte tanto in case e fratelli
e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni,
e nel futuro la vita eterna.»
Mat 12,49 Poi stendendo la mano verso i suoi discepoli disse: «Ecco mia madre ed ecco i miei fratelli »
Il cristianesimo è Vangelo, Buona Novità : vivere "in Gesù", incorporati in Lui, significa poter vivere già la vita eterna, come uominidèi. Per viverla realmente è necessario lasciare tutte le sicurezze di questo mondo e fondare l'esistenza "in Gesù" nella Nuova Famiglia. E' necessario sceglierlo come Maestro di vita eterna e seguirlo come discepoli, nella Chiesa , dove si trovano nuovi padri, madri, figli, fratelli , case, campi, etc. Tutto e, Nuovo!
Ogni ricchezza può impedire di seguire Gesù.
Lc 14:26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo.
E' esattamante in contrario del "perbenismo" di questo mondo fondato su un certo "buon senso" . Gesù pone al cristiano, come condizione essenziale per seguirlo, farsi suo discepolo ,quella essere completamente libero da " questo mondo".
Lc 14, «Un uomo diede una grande cena e fece molti inviti. 17 All'ora della cena, mandò il suo servo a dire agli invitati: Venite, è pronto. 18 Ma tutti, all'unanimità, cominciarono a scusarsi. Il primo disse: Ho comprato un campo e devo andare a vederlo; ti prego, considerami giustificato.19 Un altro disse: Ho comprato cinque paia di buoi e vado a provarli; ti prego, considerami giustificato. 20 Un altro disse: Ho preso moglie e perciò non posso venire.
La Legge Mosaica in alcuni casi esonerava dal combattere per la salvezza dal nemico :
Dt 20, 2 Quando sarete vicini alla battaglia, il sacerdote si farà avanti, parlerà al popolo 3 e gli dirà: Ascolta, Israele! Voi oggi siete prossimi a dar battaglia ai vostri nemici; il vostro cuore non venga meno; non temete, non vi smarrite e non vi spaventate dinanzi a loro, 4 perché il Signore vostro Dio cammina con voi per combattere per voi contro i vostri nemici e per salvarvi. 5 I capi diranno al popolo: C'è qualcuno che abbia costruito una casa nuova e non l'abbia ancora inaugurata ( = dedicata a Dio) ?
Vada, torni a casa, perché non muoia in battaglia e altri inauguri la casa. 6 C'è qualcuno che abbia piantato una vigna e non ne abbia ancora goduto il frutto? Vada, torni a casa, perché non muoia in battaglia e altri ne goda il frutto. 7 C'è qualcuno che si sia fidanzato con una donna e non l'abbia ancora sposata? Vada, torni a casa, perché non muoia in battaglia e altri la sposi. 8 I capi aggiungeranno al popolo: C'è qualcuno che abbia paura e cui venga meno il coraggio? Vada, torni a casa, perché il coraggio dei suoi fratelli non venga a mancare come il suo.
Questi esoneri prevenivano che i soggetti morissero in battaglia e qualcun altro godesse dei loro beni. Ma chi erano coloro che possedevano questi beni : casa nuova , nuovo vigneto, nuova moglie , etc.? I ricchi. Chi era ricco trovava sempre il modo di sentirsi " esonerato" perchè " giustificato" dalla Legge Mosaica.
Nella parabola ci sono i ricchi che avendo il possesso di un bene terreno nuovo si sentono giustificati di non banchettare con Gesù . Banchettare con Gesù significa entrare in relazione piena con Lui e partecipare in definitiva al banchetto della vita eterna ( = il Paradiso).
21 Al suo ritorno il servo riferì tutto questo al padrone. Allora il padrone di casa, irritato, disse al servo: Esci subito per le piazze e per le vie della città e conduci qui poveri, storpi, ciechi e zoppi.
Di quali persone si tratta? Si tratta dei poveri, degli emarginati dalle ricchezze di questo mondo. Era la Legge mosaica stessa ad escluderli dal sacerdozio cioè dalla relazione più intima con Dio :
Lv 21, 16 Il Signore disse ancora a Mosè: 17 «Parla ad Aronne e digli: Nelle generazioni future nessun uomo della tua stirpe, che abbia qualche deformità, potrà accostarsi ad offrire il pane del suo Dio; 18 perché nessun uomo che abbia qualche deformità potrà accostarsi: né il cieco, né lo zoppo, né chi abbia il viso deforme per difetto o per eccesso, 19 né chi abbia una frattura al piede o alla mano, 20 né un gobbo, né un nano, né chi abbia una macchia nell'occhio o la scabbia o piaghe purulente o sia eunuco. 21 Nessun uomo della stirpe del sacerdote Aronne, con qualche deformità, si accosterà ad offrire i sacrifici consumati dal fuoco in onore del Signore. Ha un difetto: non si accosti quindi per offrire il pane del suo Dio .
Il tema è : per essere intimi con Dio è necessaria una " perfezione" e questo vale anche per le offerte rituali a lui fatte ( Dt 15,19.21) . Questi erano esclusi perciò anche dal Tempio :
2 Sam 5,Davide prese la rocca di Sion, cioè la città di Davide. 8 Davide proclamò in quel giorno: «Chiunque colpirà i Gebusei e li raggiungerà attraverso il canale... Quanto ai ciechi e agli zoppi, sono in odio a Davide». Per questo dicono: «Il cieco e lo zoppo non entreranno nella casa».
Siccome la Legge mosaica dava ai ricchi la giustificazione per non entrare in relazione di vita con Gesù ( banchettare rimanda anche alla eucarestia cioè alla partecipazione alla natura divina ) ecco che Gesù invita i poveri , quelli che non erano neppure considerati degni di osservare la Legge e perciò di " meritare " la vita eterna. Coloro che non sono destinatari della Legge mosaica, i poveri ebrei e i non ebrei cioè gli " stranieri a Dio" sono coloro che secondo Gesù sono nella migliore condizione per entrare in relazione intima con Lui e ricevere la vita eterna nel suo banchetto eucaristico.
Un commensale di Gesù che è li ad ascoltare la parabola aveva proclamato :
Lc 14 , 15 «Beato chi mangerà il pane nel regno di Dio!».
e Gesù racconta questa parabola per dire chi sono questi beati .
Lc 6:20 Alzati gli occhi verso i suoi discepoli, Gesù diceva: «Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio.
Gli ebrei , possessori della promessa divina di vita eterna poichè non accolgono la chiamata di Gesù rimarrano esclusi dalla vita eterna che Lui dona; coloro invece che sono considerati esclusi dalla promessa divina di vita eterna , gli ultimi del popolo di Israele , saranno i primi ad accogliere l'invito di Gesù ed a ricevere i suoi doni.
Mt 19:30 Molti dei primi saranno ultimi e gli ultimi i primi» cf Mc 10:31.

La condizione migliore per possedere subito nella vita eterna è quella di non possedere nulla di questo mondo, neppure la Legge Mosaica! Si tratta di essere liberi da questo mondo e da ogni legge di questo mondo che esonera dalla chiamata di Gesù .
22 Il servo disse: Signore, è stato fatto come hai ordinato, ma c'è ancora posto. 23 Il padrone allora disse al servo: Esci per le strade e lungo le siepi, spingili a entrare, perché la mia casa si riempia.
Gesù non pone nessuna condizione per partecipare al suo banchetto : non si tratta di avere una qualche " dignità" per parteciparvi tant'è che molti vi parteciperanno addirittura perchè spinti a farlo dai servi di Gesù.
24 Perché vi dico: Nessuno di quegli uomini che erano stati invitati assaggerà la mia cena».
Coloro che , invitati per elezione, gli ebrei , hanno rifiutato l'invito di Gesù a godere con Lui la vita eterna non l'avranno più in possesso.
25 Siccome molta gente andava con lui, egli si voltò e disse: 26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo.
Questa l'avvertimento di Gesù a coloro che vogliono seguirlo. Se è da Dio che l'uomo riceve tutto, inclusa la Legge Morale, non può rifiutare di lasciare tutto all'invito salvifico della Sua voce: non è infatti chiamato da Dio alla guerra ( = morte) ma al banchetto della vita ( eterna) insieme a Lui.
Chi vuole seguire Gesù deve fare bene i conti con se stesso
Lc 14, 27 Chi non porta la propria croce e non viene dietro di me, non può essere mio discepolo.
28 Chi di voi, volendo costruire una torre, non si siede prima a calcolarne la spesa, se ha i mezzi per portarla a compimento? 29 Per evitare che, se getta le fondamenta e non può finire il lavoro, tutti coloro che vedono comincino a deriderlo, dicendo: 30 Costui ha iniziato a costruire, ma non è stato capace di finire il lavoro. 31 Oppure quale re, partendo in guerra contro un altro re, non siede prima a esaminare se può affrontare con diecimila uomini chi gli viene incontro con ventimila? 32 Se no, mentre l'altro è ancora lontano, gli manda un'ambasceria per la pace. 33 Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo.

e' cosa buona seguire Gesù ma non conta se non lo si segue fino alla fine : la libertà dal mondo, la croce e il calvario. Dopo c'è la resurrezione nel Suo Regno.
34a Il sale è buono,
Il sale previene dalla corruzione ed era simbolo dell'eternità :
2Cr 13,5 Non sapete forse che il Signore, Dio di Israele, ha concesso il regno a Davide su Israele per sempre, a lui e ai suoi figli con un'alleanza inviolabile?
34b ma se anche il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si salerà?
35 Non serve né per la terra né per il concime e così lo buttano via.

Se la sequela di Gesù non giunge fino alla fine, all'eternità , cioè perde il sale, il sapore, si corrompe, allora non sarà servita a nulla. Nulla. Non c'è merito alcuno ma conta solo la fede, la fiducia, la fedeltà a Gesù Maestro ,fino alla fine. 34b Chi ha orecchi per intendere, intenda».
Non si può " seguire Gesù" e seguire "questo mondo" .
Lc 16:13 Nessun servo può servire a due padroni: o odierà l'uno e amerà l'altro oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro. Non potete servire a Dio e a mammona».
Questo mondo è il dominio del maligno.
14 I farisei, che erano attaccati al denaro, ascoltavano tutte queste cose e si beffavano di lui. 15 Egli disse: «Voi vi ritenete giusti davanti agli uomini, ma Dio conosce i vostri cuori: ciò che è esaltato fra gli uomini è cosa detestabile davanti a Dio.
I Farisei, ebrei osservanti la Legge Mosaica si ritenevano giusti davanti a Dio , cioè giustificati dalla Legge di Mosè , e non avevano compreso che giustificarsi ( = farsi giusti) davanti a Dio interpretando a proprio favore la Sua Legge è malizia , cioè ispirazione maligna, servizio a mammona, il diavolo , in quanto impedisce di accettare l'offerta salvifica gratuita di Gesù. Non è possibile accogliere la salvezza donata da Gesù per chi si autogiustifica davanti a Dio per mezzo della Legge Mosaica :
Lc 5:32 io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori a convertirsi». Cf.Mt 9, 13 .
Lc 15:7 Così, vi dico, ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.
Lc 18,9 Disse ancora questa parabola per alcuni che presumevano di esser giusti e disprezzavano gli altri: 10 «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l'altro pubblicano. 11 Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. 12 Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. 13 Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. 14 Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell'altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato».

Portare la propria croce
-Lc 14, 26 «Se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. 27 Chi non porta la propria croce e non viene dietro di me, non può essere mio discepolo.
Seguire Gesù come discepolo è la condizione essenziale per farsi santificare da Lui fino alla perfezione e risorgere nel suo Regno definitivamente. Questa sequela richiede di lasciare tutto ciò che nel mondo è impedimento , ma non basta : è necessario portare " la propria croce" lungo la storia.
Mt 10:38 chi non prende la sua croce e non mi segue, non è degno di me.
I cristiani sono un popolo destinato a vivere - con il loro corpo risorto- eternamente insieme a Dio, affrancati per sempre dal male e dalla morte. Tutto il passato viene relativizzato al Nuovo che è questo compimento. La Storia non può più essere vissuta come prima.
Una vita terrena, una storia, isolata dalla vita eterna che è nel mondo, è , di fatto, morte:
Giov 12,25 Chi ama la sua vita la perde
Giov 12,25 ho filôn tên psuchên Giov 12,25 ipsum s...qui amat animam suam
bios= vita fisica, biologica
psichè= vita umana in tutti i suoi aspetti incluso quello proprioamente biologico , vita mortale dunque.
zoè =   la vita animica, la vita immortale dell'anima ; nel NT indica la vita nel cristiano , la vita umano-eterna che include la psichè e quindi bios.
In Giovanni questi termini sono intercambiabili perchè siamo nel Nuovo Eone in cui l'uomo che diventa cristiano ha in sè una vita umano-eterna , zoè che include in se stessa sia la vita biologica bios che quella animica psichè .
Colui che ama ..la forma con l'infinito , filon, viene generalmente usata in Giovanni per enunciare un principio generale. Il verbo indica qui l' amore di attaccamento.
Il cristiano che si attacca alla vita terrena, bios-psichè , che è finita, la perde perchè perde la vita immortale, zoe.
Nel linguaggio AT l'espressione "perdere l' anima" significa perdere la vita come vitalità , la vita biologica-storica , morire . Per il cristiano invece perdere l' anima significa perdere la vita eterna perchè questa include l'altra. Attaccarsi alla vita  umana-naturale per il cristiano significa perdere la vita eterna.
Gesù proclama una legge del mondo morale e spirituale, analoga a quella del mondo fisico, e che egli applica a sé stesso ed ai suoi discepoli. Questa legge è che il sacrificio di sè , la morte a questo mondo e il dono di sè alla vita eterna, è la condizione per vivere la vita eterna definitiva . Per contro , chi si attacca alla vita storica, biologica, non può sviluppare la vita eterna che ha ricevuto .
Chiunque vuole, nella sequela del Maestro, nella vita cristiana , sia compiacere sé stesso secondo le prerogative della carne, sia godere dello spirito divino evitando la lotta e le prove e i dolori della vita storica , impedirà che Gesù porti a perfezione il suo nuovo essere.
E' l'esperienza che ha già fatto Israele e che i sapienti descrivono con l'immagine di chi tiene i piedi in due scarpe diverse e perciò zoppica :
1Re 18,21 Elia si accostò a tutto il popolo e disse: «Fino a quando zoppicherete con i due piedi? Se il Signore è Dio, seguitelo! Se invece lo è Baal, seguite lui!».
Il popolo non gli rispose nulla.E che S.Paolo raccomanda ai cristiani di evitare:
Eb 12,13 e raddrizzate le vie storte per i vostri passi,
perché il piede zoppicante non abbia a storpiarsi, ma piuttosto a guarire.

Nella natura umana c'è qualcosa, desideri e sentimenti, che spinge ad attaccarsi come bene supremo, alla vita naturale, la vita che si sviluppa soprattutto come adattamento al pianeta per esservi felici, e questo attaccamento fa indietreggiare dinanzi al sacrificio ed alla morte.
Il risultato è che il cristiano, impaurito dal sacrificio e dalla morte, cerca di curarsi sia della vita biologico-storica che di quella eterna che ha ricevuto. Anche nella natura umana di Gesù c'era questo elemento che rende ripugnante l'idea del sacrificio e della morte
Gv 12,27 Ora l'anima mia è turbata; e che devo dire? Padre, salvami da quest'ora?;cf. Mt 26,39)
ma nella sua vita terrena Gesù ha  pienamente adempito alla legge fondamentale del Regno dello Spirito, la legge del Sacrificio.Gesù insegna  - come una legge- che la chiave del superamento dello spaziotempo è la morte, il sacrificio di questa vita legata alla terrenità.
Chi non si attacca alla natura umana ed alle sue esigenze ma anzi le "odia" pur di seguire-servire il Maestro , le sacrifica alla vita eterna vissuta "in Gesù" , preserva e sviluppa la sua natura umana nella vita eterna.
Lu 17,33 Chi cercherà di salvare la propria vita la perderà, chi invece la perde la salverà.
Lu 9,24 Chi vorrà salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per me, la salverà.

La croce è il " peso" di essere cristiani nella storia. Questo peso varia a seconda delle condizioni storiche e può giungere fino al martirio, in ogni caso porta alla morte. Rifiutare di portare questo peso significa rifiutare di vivere " in Gesù", nella vita eterna.
Mt 10,38. E chi non prende la sua croce, e non viene dietro a me, non è degno di me.
Mar 8,34 «Se qualcuno vuol venire dietro di me smetta di pensare a se stesso, prenda la sua croce e mi segua,
Mat 16,24. Se uno vuol venir dietro a me, rinunzi a sé stesso, e prenda la sua croce, e mi segua.

L'uomo vecchio è il terreno che ha ricevuto il seme della vita eterna.
Affinchè l'uomo vecchio non uccida questo seme ma anzi concorra a svilupparlo è necessario che prenda la propria croce, e con questa croce segua Gesù nel suo cammino.
Se l'antico popolo di Dio sentiva la vita umana-mortale come il massimo valore-dono di Dio perchè era vissuta insieme a Lui in Palestina , il nuovo popolo sente la vita umano-eterna come il massimo valore-dono di Dio perchè vissuta insieme a Lui nella profondità dell'essere. Per l'antico popolo, vivere , cioè vivere significativamente , pienamente la vita, era   vivere insieme a Dio in Palestina ; morire significava scendere nell'ombra del Regno dei Morti, significava separarsi da Dio.
Per il nuovo popolo vivere , cioè vivere significativamente , pienamente la vita terrena , è vivere in Gesù, partecipare della sua natura e vita umano-divina. Morire significa separarsi da Gesù, perdere la vita eterna.
La morte fisica manifestava  per l'antico popolo il potere di satan che separa da Dio e unisce il peccatore al male.
La morte fisica per il nuovo popolo diventa- come per Gesù- la fine del potere del diavolo sull'uomo, perchè introduce nella resurrezione del corpo e nella vita umano-eterna definitiva.
Per questo l'ebreo Paolo, rabbino, cioè maestro in Israele, diventato cristiano afferma:
Fili 3,8 ... tutto ormai io reputo una perdita di fronte alla sublimità della conoscenza di Cristo Gesù, mio Signore, per il quale ho lasciato perdere tutte queste cose e le considero come spazzatura, al fine di guadagnare Cristo.
Per un ebreo era difficile accettare che Dio non si fosse preso cura della vita mortale del suo Messia ( tanto più di suo Figlio) e avesse permesso che fosse ingiustamente crocifisso. Tutto invece è chiaro per chi vive la vita cristiana.
Giov 19,17 Essi allora presero Gesù ed egli, portando la croce, si avviò verso il luogo del Cranio, detto in ebraico Gòlgota.
Dalla nascita Gesù ha portato quella croce perchè portandola portava la sua umanità nella vita eterna e insieme alla sua portava la nostra. Così Paolo ha abbandonato l'antica cultura della vita :
Fil 3,10 E questo perché io possa conoscere lui, la potenza della sua risurrezione, la partecipazione alle sue sofferenze, diventandogli conforme nella morte, 11 con la speranza di giungere alla risurrezione dai morti.
Lc 12,4 A voi miei amici, dico: Non temete coloro che uccidono il corpo e dopo non possono far più nulla. 5 Vi mostrerò invece chi dovete temere: temete Colui che, dopo aver ucciso, ha il potere di gettare nella Geenna. Sì, ve lo dico, temete Costui.

Il cristiano non ha più paura di perdere la vita biologico-storico-animica perchè essa è inclusa nella sua vita eterna; si preoccupa solo della vita eterna e deve temere il giudizio divino perchè questo giudizio può toglierlela.
Mar 8,35 Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del vangelo, la salverà. Lu 14,27 Chi non porta la propria croce e non viene dietro di me, non può essere mio discepolo.
Col 3, Se dunque siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove si trova Cristo assiso alla destra di Dio; 2 pensate alle cose di lassù, non a quelle della terra. 3 Voi infatti siete morti e la vostra vita è ormai nascosta con Cristo in Dio! 4 Quando si manifesterà Cristo, la vostra vita [ eterna ] , allora anche voi sarete manifestati con lui nella gloria.
La vita dei cristiani è nascosta in Dio. La loro santificazione non è un processo che si può seguire come un fenomeno della natura. Solo alla fine si vedrà il risultato.
5 Mortificate dunque quella parte di voi che appartiene alla terra: fornicazione, impurità, passioni, desideri cattivi e quella avarizia insaziabile che è idolatria, 6 cose tutte che attirano l'ira di Dio su coloro che disobbediscono. 7 Anche voi un tempo eravate così, quando la vostra vita era immersa in questi vizi.
8 Ora invece deponete anche voi tutte queste cose: ira, passione, malizia, maldicenze e parole oscene dalla vostra bocca. 9 Non mentitevi gli uni gli altri. Vi siete infatti spogliati dell'uomo vecchio con le sue azioni 10 e avete rivestito il nuovo, che si rinnova, per una piena conoscenza, ad immagine del suo Creatore. 11 Qui non c'è più Greco o Giudeo, circoncisione o incirconcisione, barbaro o Scita, schiavo o libero, ma Cristo è tutto in tutti.
1P 4:1 Poiché dunque Cristo soffrì nella carne, anche voi armatevi degli stessi sentimenti; chi ha sofferto nel suo corpo ha rotto definitivamente col peccato, 2 per non servire più alle passioni umane ma alla volontà di Dio, nel tempo che gli rimane in questa vita mortale. 3 Basta col tempo trascorso nel soddisfare le passioni del paganesimo, vivendo nelle dissolutezze, nelle passioni, nelle crapule, nei bagordi, nelle ubriachezze e nel culto illecito degli idoli. 4 Per questo trovano strano che voi non corriate insieme con loro verso questo torrente di perdizione e vi oltraggiano. 5 Ma renderanno conto a colui che è pronto a giudicare i vivi e i morti; 6 infatti è stata annunziata la buona novella anche ai morti, perché pur avendo subìto, perdendo la vita del corpo, la condanna comune a tutti gli uomini, vivano secondo Dio nello spirito.
Sei a pag. 2 di home > Riflessioni >                                                Seguire Gesù                            -   Vai a pag.      1   2   3   4   5    


  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 secondo fa
    [the divine nature in the Christian] is one body: one spirit. 1 Corinthians 12:13: And in reality all of us: we were baptized in one Spirit: for to form: one only body, whether: Jews or Greeks, slaves or free, and everyone: we watered: the one Spirit. If: a Christian says "what's wrong with" something: that the Church believes: a bad time? does not possess the same Spirit, with the Church: does not possess the same Spirit, of Jesus is: a problem in his life, a serious problem: why is there: a prevalence of the spirit of world: on the spirit of God - ANSWER-> "CHRIST IS hEAD: of hIS BODY: WHAT iS: tHE CHURCH": NOW, nO ONE PUTS, THE HEAD OF a MAN, on THE BODY: OF a Dog! and if here: there is an anti-Christ? what is you

  • Kemal2012 ha pubblicato un commento
    1 minuto fa
    Kemal2012

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 minuti fa
    [la natura divina: nel Cristiano]Un solo corpo: un solo spirito. 1Cor 12:13: E in realtà: noi tutti:siamo stati battezzati: in un solo Spirito: per formare: un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti: ci siamo abbeverati: a un solo Spirito. Se un cristiano: dice " cosa c'è di male" di qualcosa: che la Chiesa ritiene: un male allora non possiede: lo stesso Spirito: della Chiesa, non possiede: lo stesso Spirito Gesù : c'è: un problema: nella sua vita, un problema grave: perché c'è: una prevalenza dello spirito del mondo: sullo spirito di Dio. --ANSWER-> "CRISTO È CAPO: DEL SUO CORPO: CHE È: LA CHIESA": ORA, NESSUNO METTE, IL CAPO DI UN UOMO, SUL CORPO DI un Cane! e se qui: c'è un anti-Cristo? quello sei proprio tu

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    7 minuti fa
    Being a jew: it means to be a bar-mitzvah, son of the Act, and: through: compliance: the Law "deserve" eternal life. Being a Christian means to be "son of God", having: a new nature, that: Jesus: that is, human and divine - that is eternal-and to live and grow towards fullness in the perfection of man-god: it is Jesus himself. For Christians - and only to them-for Jesus: can say: Matthew 5:48 Be ye therefore: perfect: as your heavenly Father is perfect.This "father" is no longer alone: ​​the meaning of: "creator of mankind" as: Testament [God is called, as his father: "created" the man, and has "created" Israel (ie: Isaac)], where it has: the significance: just "one: that: he gives his nature: for the children." Similarly: exhort the church fathers:Col 4:12 .. Be firm, perfect and participating in all the will: God. Jas 1:4 But let patience: complete: his work, that you may: be perfect and entire, without: lacking in nothing.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    7 minuti fa
    Essere ebreo: significa essere: bar-mizvah , figlio della Legge , e: attraverso: l'osservanza: della Legge " meritare: " la vita eterna . Essere cristiano: significa essere": figlio di Dio", avere: una nuova natura, quella: di Gesù: che è: umano-divina - cioè eterna- e vivere e crescere: in essa fino alla pienezza, alla perfezione dell'uomo-dio: che è Gesù stesso. Ai cristiani - e solo a loro -Gesù infatti: può dire : Mt 5:48 Siate voi dunque: perfetti: come è perfetto il Padre vostro celeste.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    7 minuti fa
    Qui " padre " non ha più solo: il significato di: " creatore dell'umanità" come: nell'AT [ Dio è chiamato: padre in quanto: ha " creato" l'uomo: e ha " creato" Israele ( cioè: Isacco) ], qui ha: il significato: proprio di " colui: che: dà la sua natura: ai figli ". Allo stesso modo: esortano i padri della Chiesa : Col 4:12 .. siate saldi, perfetti e aderenti a tutti i voleri: di Dio. Giac 1:4 E la pazienza: completi: l'opera sua in voi, perché: siate perfetti e integri, senza: mancare di nulla.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    10 minuti fa
    corsodireligione . it/bibbiaspecial/vangeli/vangeli_teologia/santita_discepoli_3 . html [divine nature in the Christian] Become like children. The Christian is newborn, a uomo-dio(man-god) in the making. Accept the salvation of Jesus is to accept to be men-gods infants. The Christian is called: a convert to this new nature umanodivina. It 'called to veders: the how, before God, a child man-god who has to learn: to live and grow as such. Matthew 18:3 "Truly I tell you, unless you repent: and become: such as children, ye shall not enter: the kingdom of heaven.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    17 minuti fa
    quale documento: tu hai citato: circa la natura divina? Gesù è vero uomo e vero Dio: perché anche tu : pezzo di un asino: potessi(fede permettendo: essere come lui): lui non ha dato qualcosa di se : ma ha dato totalmente se stesso! pertanto: noi siamo veramente: Figli di Dio: perché Gesù non aveva nessun bisogno di nascere e di Risorgere per se stesso: pezzo di asino due volte!




Sei a pag. 3 di home > Riflessioni >                                                Seguire Gesù                            -   Vai a pag.      1   2   3   4   5    
Che cosa differenzia i cristiani, bambini della vita eterna ?
Il punto di partenza per comprendere la novità della vita cristiana è l'iniziazione che parte dall' esperienza battesimale e culmina nella cena eucaristica in cui si mangia il corposangue di Gesù. Il battesimo cristiano è descritto dalla tradizione come una nuova nascita , il passaggio da una vita destinata alla morte perchè corrotta dal peccato ( originale) ad una vita nuova che ha in sè la natura divina ed è destinata all'eternità. Questo passaggio è operato da Gesù attraverso i segni sacramentali.
Diventare cristiani significa ricevere in dono la vita eterna da Gesù che rinnova la vita umana liberandola radicalmente dal peccato cioè dalla malizia.
Dt 32:4 Egli è la Roccia; perfetta è l'opera sua; tutte le sue vie sono giustizia; è un Dio verace e senza malizia; Egli è giusto e retto.
Dio ha rivelato la sua natura attraverso le sue opere ; la storia delle sue opere salvifiche fa dire al suo popolo che la natura divina è priva di malizia cioè di ogni ispirazione al male. Egli è privo di ispirazione al male, cioè perfetto nel bene : vero, giusto, buono . La natura divina è incompatibile con il male, non solo, ma con l'ispirazione stessa del male, la malizia. I cristiani , partecipando alla natura divina sono liberati dalla malizia, da ogni ispirazione al male, e, come Dio, sono in grado di essere perfetti nel bene.
Rm 8:2 Poiché la legge dello Spirito che dà vita in Cristo Gesù ti ha liberato dalla legge del peccato e della morte.
Ma sono neonati a questa possibilità, sono bambini che devono essere nutriti, guidati, aiutati a raggiungere la perfezione di questa vita che è eterna. Insegnano infatti i padri della Chiesa :
1Cor 14:20 Fratelli, non comportatevi da bambini nei giudizi; siate come bambini quanto a malizia, ma uomini maturi quanto ai giudizi.
Chi accetta l'iniziazione cristiana deve disporsi a considerarsi bambino quanto a malizia , cioè privo di malizia , e seguire Gesù su questa via fino alla piena santificazione. Il segno del battesimo ,che è il memoriale di un miracolo di Gesù, rivela al cristiano che la vita eterna che ha in sè è dono miracoloso di Dio e che crescere in essa fino alla perfezione richiede un totale mutamento di mentalità o conversione , ripartire come un bambino per seguire Gesù in una esistenza umana nuova , libera dal dominio di questo mondo, il maligno:
1P 2:16 Comportatevi come uomini liberi, non servendovi della libertà come di un velo per coprire la malizia, ma come servitori di Dio.
La libertà cristiana è innanzitutto " libertà dalla malizia" per vivere la partecipazione alla natura divina, cioè servire Dio nel vero, nel giusto, nel bello, nel bene. Il peccato cristiano, cioè ciò che fa perdere al cristiano la vita eterna è dunque tornare a vivere con malizia. Tutti i peccati discendono da questo peccato originale , vivere con malizia cioè ispirati dal maligno.
Mt 12:31 Perciò io vi dico: Qualunque peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini, ma la bestemmia contro lo Spirito [ = avere ricevuto lo Spirito di Gesù, la vita eterna e vivere ispirati dal maligno, con malizia ] non sarà perdonata.
In definitiva il cammino del discepolo di Gesù inzia così:
1P 2:1 Deposta dunque ogni malizia e ogni frode e ipocrisia, le gelosie e ogni maldicenza, come bambini appena nati bramate il puro latte spirituale, per crescere con esso verso la salvezza: ...
Come bambini spirituali , bambini dello " Spirito di Gesù" i cristiani desiderano il latte spirituale , cioè tutto ciò che Gesù dona del suo Spirito e che è incompatibile con l'ispirazione maligna, lo spirito del maligno, la malizia.
Diventare come bambini.
Il cristiano è neonato , un uomodio in divenire.
Accettare la salvezza di Gesù significa accettare di essere uominidèi neonati .
Il cristiano è chiamato a convertirsi a questa sua nuova natura umanodivina.
E' chiamato a vedersi com'è, dvanti a Dio, un bambino uomodio che deve imparare a vivere e crescere come tale.
Mt 18:3 «In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli.
E' un'altra condizione necessaria : riconoscersi esseri nuovi, bambini che hanno bisogno di chi li guidi a diventare grandi e raggiungere la pienezza della loro natura, umanodivina.
E chi può insegnare ai bambini uominidèi come vivere se non l'Uomodio Gesù?
Gv 3:2 «Rabbì, sappiamo che sei un maestro venuto da Dio; nessuno infatti può fare i segni che tu fai, se Dio non è con lui».
E solo Gesù può essere "maestro di vita eterna".
Mt 23:10 E non fatevi chiamare "maestri", perché uno solo è il vostro Maestro, il Cristo.
Gesù chiama i bambini di Dio alla sua sequela come unico maestro di vita :

Lc 18:16 Allora Gesù li fece venire avanti e disse: «Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite perché a chi è come loro appartiene il regno di Dio. In verità vi dico: Chi non accoglie il regno di Dio come un bambino, non vi entrerà ».
( cf . : Mc 10,14 )


I cristiani sono chiamati a riconoscersi bambini della vita eterna ed a seguire Gesù, unico Maestro di vita eterna come discepoli , per diventare pienamente simili a Lui.
Essere ebreo significa essere bar-mizvah , figlio della Legge , e attraverso l'osservanza della Legge " meritare " la vita eterna . Essere cristiano significa essere" figlio di Dio", avere una nuova natura, quella di Gesù che è umanodivina - cioè eterna- e vivere e crescere in essa fino alla pienezza, alla perfezione dell'uomodio che è Gesù stesso. Ai cristiani - e solo a loro -Gesù infatti può dire :

Mt 5:48 Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste.
Qui " padre " non ha più solo il significato di " creatore dell'umanità" come nell'AT [ Dio è chiamato padre in quanto ha " creato" l'uomo e ha " creato" Israele ( cioè Isacco) ], qui ha il significato proprio di " colui che dà la sua natura ai figli ". Allo stesso modo esortano i padri della Chiesa :
Col 4:12 .. siate saldi, perfetti e aderenti a tutti i voleri di Dio.
Giac 1:4 E la pazienza completi l'opera sua in voi, perché siate perfetti e integri, senza mancare di nulla.
Un solo corpo un solo spirito.
1Cor 12:13 E in realtà noi tutti siamo stati battezzati in un solo Spirito per formare un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti ci siamo abbeverati a un solo Spirito.
Se un cristiano dice " cosa c'è di male" di qualcosa che la Chiesa ritiene un male allora non possiede lo stesso Spirito della Chiesa , non possiede lo stesso Spirito Gesù : c'è un problema nella sua vita, un problema grave perchè c'è una prevalenza dello spirito del mondo sullo spirito di Dio.
Ef 4,1 Vi esorto dunque io, il prigioniero nel Signore, a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto, 2 con ogni umiltà, mansuetudine e pazienza, sopportandovi a vicenda con amore, 3 cercando di conservare l'unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace. 4 Un solo corpo, un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; 5 un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. 6 Un solo Dio Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti.
Col 3, 12 Rivestitevi dunque, come amati di Dio, santi e diletti, di sentimenti di misericordia, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di pazienza; 13 sopportandovi a vicenda e perdonandovi scambievolmente, se qualcuno abbia di che lamentarsi nei riguardi degli altri. Come il Signore vi ha perdonato, così fate anche voi. 14 Al di sopra di tutto poi vi sia la carità, che è il vincolo di perfezione.
Chi possiede lo Spirito di Dio? Chi agisce mosso dalla Carità. La vita di Carità è il segno dell'unità dei cristiani . Se non " viene fuori" lo spirito di carità, nella vita quotidiana, c'è una prevalenza dello spirito del mondo, la e c'è un problema di conversione allo spirito di Dio.
Sei a pag. 3 di home > Riflessioni >                                                Seguire Gesù                            -   Vai a pag.      1   2   3   4   5    



  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    30 secondi fa
    @Assad --> SYRIA - But in recent days, Saudi Arabia and Gulf countries have decided to open a fund of 100 million US dollars as "paid wages" of fighters and soldiers who desert the army. -- ANSWER- > IF YOU LEAVE: the LEBANON: for ISRAEL TO?THEN, the 15,000 mujahideen of: Saudi Arabia, that are gotten in-Syria? they will go away!

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    7 minuti fa
    hei satansts Thomas Mistafielf CIA: smother: all the criminals of the world

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    9 minuti fa
    you know Bush 322 Abduction? ie god owl Ball at Bohemian GROVE for septemtember 11

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    your Bush 322 CIA said: "NWO: we will wins!"

  • UNITEDSPACEFLAG ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    this permantly clicking to reach the comments area is making me crazy.... arrrggghhhhhh

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    12 minuti fa
    one IMF? then one NWO!

  • Strat Corvin ha pubblicato un commento
    17 minuti fa
    NWO was created by the WCW it's total bullshit.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    25 minuti fa
    Rothscild is satan synagogue: rabbi pharisee: Illuminati Kakam talmud kabbalah IMF: 666: NWO

  • Strat Corvin ha pubblicato un commento
    26 minuti fa
    ☠

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    27 minuti fa
    Rothscild is youtube

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    28 minuti fa
    Ball: god owl AMEN. ☠pax IMF666 ☠ +++ ☠pax 322NWO ☠ alleluia AMEN.

  • Strat Corvin ha pubblicato un commento
    30 minuti fa
    What is a Rotschild?

  • usmanshad67 ha pubblicato un commento
    30 minuti fa
    PLEASE GIVE MY OLD LAYOUT!!!

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    34 minuti fa
    Strat Corvin --> you are not! you are shit of Rotschild IMF CIA: only

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    36 minuti fa
    ::[] jhwh :::[]>>>>>>>>>>>>>>>>>>

  • Strat Corvin ha pubblicato un commento
    36 minuti fa
    I wouldn't brag about being king of Israel.

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    37 minuti fa
    lol. OOOO hhhhhhhhhhhhhh ! begone satana: youtube is my office

  • 1sy7 ha pubblicato un commento
    39 minuti fa
    :)

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    40 minuti fa
    fuck off: all shit spammer from his my page: shalom + salam = blessings too

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    40 minuti fa
    I am Universal Brotherhood

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    41 minuti fa
    I am King Unius REI

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    41 minuti fa
    I am King of Israel

  • UniusRei3 ha pubblicato un commento
    42 minuti fa
    hallelujah